Primo Piano

Si comunica che il comune di Nazzano intende acquisire ai sensi dell'art. 36, comma 7, del  D.Lgs. 50/2016 e delle linee guida ANAC n. 4, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti "Procedure per l'affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici", manifestazioni di interesse, aventi ad oggetto l'affidamento del SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA PER GLI ALUNNI DELLE SCUOLE ELEMENTARI E MATERNE COMPRESI GLI INSEGNANTI PREPOSTI ALL'ASSISTENZA DEL COMUNE DI NAZZANO NEI GIORNI DEI RIENTRI POMERIDIANI PER GLI ANNI SCOLASTICI 2017/2018 E 2018/2019, al fine di individuare, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, gli operatori economici operanti sul mercato, da invitare alla procedura negoziata, ai sensi dell'art. 36, comma 2, lett. b) del D.Lgs. n. 50/2016, con criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa ex art. 95, comma 3, lett. a) del D.Lgs. n. 50/2016.
Testo integrale dell'avviso

In evidenza

Si ricorda che il 16 Giugno scade il termine per il pagamento dell'acconto IMU e TASI 2017.
 
Con la Legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208) sono state apportante importanti variazioni.
 
E' stata abolita sia l'IMU che la TASI sull'abitazione principale (escluse quelle di cat. A/1 - A/8 - A/9).
 
Viene introdotta la riduzione del 50% della base imponibile ai fini IMU e TASI, per le unità immobiliari (escluse quelle classificate nelle categorie catastali A1 - A/8 - A/9), possedute a titolo di proprietà o usufrutto a favore di coloro che concedono in uso gratuito un immobile ad uso abitativo a parenti in linea retta, entro il primo grado (genitore-figlio) che la utilizzano come abitazione principale (residenza) in presenza di particolari requisiti.
 
Si introduce l'esenzione dell'IMU per i terreni agricoli individuati sulla base dei criteri della Circolare del Ministero delle Finanze n. 9 del 14/06/1993. Il Comune di Nazzano è compreso nell'elenco dei Comune di cui all'allegato A alla circolare n. 9/1993 per cui i terreni agricoli godono di tale esenzione.
 
Per ulteriori informazioni leggi l'avviso integrale
 
 

Nel periodo tra il 15 giugno e il 30 settembre e nei periodi di allerta, nelle zone boschive e in tutti i terreni condotti a coltura agraria, pascoli o incolti, è vietato compiere azioni che possano creare pericolo mediato o immediato di incendio.

http://www.nazzano.rm.gov.it/sites/nazzano/files/Ord.n.24.2017.pdf

 Il Sindaco, a seguito della nota dell’ACEA ATO 2 del 30.05.2017, ha emesso l’Ordnanza n. 21 del 03.06.2017 con la quale VIETA con decorrenza immediata, e fino a nuove disposizioni, l’utilizzo dell’acqua proveniente dall’acquedotto pubblico per tutti gli usi diversi da quello potabile quali: innaffiamento giardini, orti, prati, lavaggio auto e riempimento piscine.
 
Testo integrale dell’ordinanza

 
Da Martedì  28 marzo 2017 è possibile effettuare la registrazione e/o l'inserimento della propria richiesta di agevolazione tariffaria secondo i criteri e le modalità stabiliti per l'anno 2017.
LE AGEVOLAZIONI. E' prevista un'agevolazione pari al 30% della tariffa, per tutti i cittadini di Roma e del Lazio che abbiano un reddito Isee inferiore ai 25000 euro.
ULTERIORI SCONTI. Per le categorie con maggiori difficoltà socio-economiche (come ad esempio la sussistenza di handicap gravi a carico del beneficiario o di componenti del nucleo familiare, nel caso di orfani o nel caso di nuclei familiari numerosi) è prevista un'ulteriore agevolazione del 20%, arrivando ad un'agevolazione totale del 50% sulla tariffa intera.
Per ogni informazione in merito alle modalità di registrazione, all'inserimento della richiesta di agevolazione, ai requisiti ed alla documentazione necessaria accedere al sito www.regione.lazio.it/ e consultare la sezione "FAQ" in alto a destra.

 Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (S.I.A.) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogaizone di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagnate nelle quali siano presenti persone minorenni, figli disabili o una donna in stato di gravidenza accertata; il sussidio è subordinato all'adesione di un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa.
A decorrere dal 2 Settembre 2016, la domanda di ammissione al beneficio, compilata su apposita modulistica allegata al presente avviso potrà essere presentata  al proprio comune di residenza, il quale procederà entro 15 giorni, all'invio della documentazione all'INPS.